martedì 15 maggio 2012

Pioggia sulla faccia



Mi ritrovo malinconica, come ormai non ero più da tempo. Spaventata, instabile. Mi attacco alle parole di un Ligabue che avevo quasi dimenticato, e che sono sempre state mie, sono circondata da cambiamenti repentini che non ho nemmeno il tem po di assimilare. Voglio solo che arrivi luglio, e forse settembre per avere delle sicurezze che mi mancano. Ho il magone, senza un preciso motivo, adesso sto scrivendo anche a cazzo pensieri sconnessi. Ho veramente paura di qualsiasi cosa, forse sto sbagliando tutto, non so, sto entrando in paranoia. Non mi piaccio quando sono così ... e tutto ciò che vedo perso peso, perde senso..


"Respiro 
affannosamente respiro 
ogni battito del cuore è veleno..
Fastidio 
ogni singolo pulsare è fastidio 
il tuo sangue nelle vene fa male 
sentirti dentro scorrere e ricordare 
Mi hai chiuso le porte di un sogno 
distrutto i confini di un tempo 
il mio, il tuo.. 
Sarai pioggia sulla faccia 
durante un temporale che finisce 
si può asciugare 
Sarai fredda neve al sole 
che scivolando cade sulle mani 
nessuna sensazione"


http://www.youtube.com/watch?v=xq8xh5m_iL8






1 commenti:

MrJamesFord ha detto...

A volte capitano, momenti come questo.
Il problema è che non c'è mai una medicina precisa.
Di solito io suono, scazzotto il sacco o lascio che qualche drink mi porti direttamente al giorno dopo.

Posta un commento

| Top ↑ |