martedì 23 aprile 2013

One day, we'll be old.


" Si dice che il dolore serva a renderci forti, a farci apprezzare le cose positive della vita o che abbia qualcosa di bello, se non di poetico. Non è vero. Il dolore è sempre e solo dolore.."

Ho un'amica, la mia più cara amica, che tu conosci benissimo. Le manchi, non puoi dirglielo che stai bene? E' una situazione così confusa e strana e non si capisce più niente. Lei ha ancora bisogno di te, lo sento, la conosco come me stessa, ha bisogno di sentirlo dire da te, si aggrappa a ricordi che non è giusto che condivida con altri, sono solo tuoi e suoi. A me sembra una follia non vederti più, non ci credo ancora. Ha solo bisogno di sapere che sta andando nella direzione giusta a colpi "Talè ch'è scecca, vidi c'ha ffari". Ogni tanto ridiamo di te, perché ci vengono in mente cose che magari avevamo dimenticato. Quindi per favore, entra nei suoi sogni, fatti abbracciare, fatti riempire di parole brutte, sono cose che dice perché ti vuole bene. Un fari u babbu ora, sbrigati picchi nni sciarriamu!

Ti voglio bene.


ONE DAY, SE SEI COME ME, WELCOME TO WHEREVER YOU ARE.

0 commenti:

Posta un commento

| Top ↑ |